logo

Tag

Punti di vista

Ordinaria caparbietà – #ConcretaMente

Ordinaria caparbietà Di Dalila Sansone   È di questi giorni la svolta sul caso Cucchi, la dichiarazione che riapre i termini del processo e dopo nove anni di vergogna istituzionale e giudiziaria ammette una verità nota ma da dimostrare, ché si taccia di essere meno vera se non dimostrata la verità. Il caso Cucchi è inevitabilmente legato al volto di Ilaria, sua sorella, una moderna dea della giustizia che ha lottato
Read More

Emociones desbordadas – #ConcretaMente

Emociones desbordadas Di Nadia Ayvar Iparraguirre   Hace algún tiempo recuerdo que le comentaba a un amigo que mi ciudad, Lima, me parecía una ciudad muy agresiva y recordaba dos ocasiones en concreto en las que la agresividad se sentía a flor de piel. En una de ellas recuerdo que yo caminaba por una vereda mientras escuchaba música en mi celular y veía probablemente algún mensaje de whatsapp, cuando de pronto…
Read More

Le orme degli uomini liberi – #ConcretaMente

Le orme degli uomini liberi Ritrovare sapore perduto tra le lettere   “E’ la realtà che si infrange contro i sogni, non viceversa. La realtà è un vetro opaco pieno di ditate. I sogni sono confusi totem tutti d’un pezzo. I sogni sono forti, la realtà è debole. Ma è nella debolezza che sta la sua vittoria, nell’esser pronta a farsi in mille pezzettini senza per questo scomporre il suo potere.”   Di Dalila San
Read More

Mare e terra – #ConcretaMente

Mare e terra Di Emma Boncompagni   Volgo lo sguardo verso il finestrino. Mare e terra si baciano danzando in linee frastagliate. Non mi sento a miglia di distanza da loro, la lontananza fisica non ne comporta una emotiva. Sono lì con loro, con la voglia di volare senza artifici sotto i piedi e, un po’, grazie a loro, lo faccio. Volare per vedere, volare per conoscere. Prospettive mai sperimentate prima e un’aper
Read More

Puertas abiertas – #ConcretaMente

Puertas abiertas Di Nadia Ayvar Iparraguirre*   Estos días de mi vida se llaman maratón. Estoy trabajando sin descanso, no paro, el tiempo que tengo para mí es el del transporte de regreso desde la oficina en la que hoy estoy hasta mi casa. Es ahí cuando reviso el whatsapp, cuando a las justas veo las últimas publicaciones de Facebook, o cuando acepto las etiquetas y post acumulados que mis amigas me hacen. He t
Read More

Il bel Paese – #ConcretaMente

Il bel Paese Abdou M. Diouf*   Sono passati quasi sei mesi dalla mia laurea e dopo tutto continuo a cercare il bello di questo paese. Qualcosa che mi convinca a restare qua. Ancora. Mi ostino, mi ci arrabbio, m’incazzo e mi chiedo che ne sarà di me e della mia laurea, del tempo e dei soldi investiti nell’Università Italiana. Che ne sarà di tutto quello che mi ha dato questo paese e che piano piano mi sta
Read More

El racismo y yo – #ConcretaMente

El racismo y yo Di Nadia Ayvar Iparraguirre*   El primer recuerdo que tengo de aprender que lo negro no era bueno fue cuando de pequeña una niña de mi colegio me dijo ‘negra’, yo tendría entre 5 o 6 años y para entonces aún no éramos amigas, por el contrario, estábamos en medio de una rivalidad. Por aquella misma época mi tía le decía a mi madre ‘negra’ y se sentía bien, se sentía el cariño de mi tía; pero por a
Read More

La mia Procida Racconta – #ConcretaMente

La mia Procida Racconta Spaghetti al limone, acqua pazza e Brunori Sas   Di Dalila Sansone   Ci arrivi al centro delle cose, quelle che ti aspettano infilandosi dentro pretesti che si scoprono occasioni. Occasioni che sembrano agli antipodi di quello che cerchi, inseguite proprio per allontanarcisi da quelle stesse cose. La nostra di occasione stava lì, sorvegliata dalla presenza ingombrante del Vesuvio di
Read More

Dei Lecci e dei diritti dell’Albero e del Cittadino – #ConcretaMente

Riflessioni sulla questione dei Giardini del Porcinai. Di Dalila Sansone   Arezzo. Da più parti mi è stato chiesto cosa ne pensassi della storia dell’abbattimento dei lecci nei giardini del Porcinai. Ho pensato subito ad una scelta preventiva della amministrazione comunale, legata a questioni di sicurezza. Si sa un albero che cade in città è un pericolo potenziale per il quale si va nel penale ed è sacrosanto ga
Read More

Viola e i suoi perché – #ConcretaMente

Di Maria Francesca Bernava   “Mamma, perché sulla scatola della macchina rossa c’è la foto solo di un maschio? Anch’io voglio giocare con la macchina rossa, anzi da grande ne voglio una vera perché quando sono alta come te voglio fare quella che guida le macchine”. Viola si stupisce, anzi a dirla tutta, non le piace proprio che nel reparto giochi del supermercato ci siano i “giochi per le femmine” e i “giochi pe
Read More