logo

#InConcreto – Maria Cerbasi

Di Elena Scortecci

 

Oggi #InConcreto incontra Maria Cerbasi

1. Dove sei nata?

Sono nata a Torre del Greco, in provincia di Napoli, ma vivo ad Arezzo da vent’anni.

2. Cosa fai attualmente?

Lavoro in una scuola di teatro ed impiego il mio tempo libero coltivando i miei interessi: l’amicizia, l’impegno sociale, la lettura, l’arte, la natura e gli animali, viaggiare, la fotografia.

3. Come hai conosciuto Segni Concreti?

Ho conosciuto Segni Concreti grazie ad un amico, e fin da subito mi sono sentita accettata dal gruppo. In questo anno di attività con l’associazione sento di essere cresciuta e di avere ancora tanto da imparare!

4. Cos’è per te SC?

“Il totale è maggiore della somma delle sue parti”.

È l’energia delle persone che hanno partecipato all’associazione prima che ne facessi parte, è lo scambio che nasce dal condividere i pensieri, è la fusione della creatività individuale in quella collettiva, è il gioco che ci aiuta a divertirci prima di iniziare una riunione, è il supporto dato dal gruppo a un’idea.

Decido di usare questa citazione di Aristotele per spiegare a chi non ci conosce, che cos’è Segni Concreti. SC è più della somma dei componenti che ne fanno parte e delle capacità dei singoli. È l’energia delle persone che hanno partecipato all’associazione prima che ne facessi parte, è lo scambio che nasce dal condividere i pensieri, è la fusione della creatività individuale in quella collettiva, è il gioco che ci aiuta a divertirci prima di iniziare una riunione, è il supporto dato dal gruppo a un’idea.

5. Sappiamo che hai intrapreso un percorso nella Comunicazione non-violenta. Cosa hai imparato?

Da circa un anno frequento seminari di comunicazione non violenta, e questa pratica ha rivoluzionato la mia vita: ho scoperto di avere delle piccole antenne empatiche che possono aiutarmi a capire meglio me stessa e gli altri.

 

Dicono di lei:

E. Una hippy di nuova generazione. Sempre pronta a conoscere gli altri e a farsi conoscere, ha interessi molto vari e straordinari.

F. Una donna indipendente che vive ogni giorno con occhi nuovi.

L. Dalle mille idee, sempre alla ricerca del meglio, affettuosa e riflessiva.

D. Scintilla di idee, cantiere di pensieri, artigiana della felicità.

V. Riflessiva, profonda, trasmette serenità e lascia intravedere una bella anima.

C. Pragmatica come Spartaco, leggiadra come una dea greca, dolce e attenta come una ninfa. Il suo sorriso è rassicurante, il suo stile di vita eco-sostenibile e la sua anima infinitamente bella e caledoscopica. 

 

MARIA CERBASI #InConcreto – www.segniconcreti.org


Vai su ↑