logo

Barbara Peruzzi – Sei StraOrdinaria

La donna è resiliente.
Barbara Peruzzi

 

 

Dove sei nata?

Sono nata ad Arezzo l’8 marzo 1966.

Com’è il tuo rapporto con gli animali?

Adoro gli animali: ho 4 gatti, 2 tigrati Papaya e Baffo, uno rosso Nespola e poi Nera e si capisce di che colore è.

Ho una cana adorabile bionda e meticcia Cloè, una tartaruga Tartynoparty. Ogni volta che vedo un cane chiedo se posso carezzarlo, è più forte di me. Adoro anche i cavalli e mi sarebbe piaciuto possederne uno. Ho ma ho simpatia per i dromedari, le mucche e le pecore perché mi piacciono quando ruminano!

Il tuo colore preferito?

Il mio colore preferito è il turchese.

Quale artista, scrittore, avresti voluto o vorresti frequentare?

Frequento moltissimi artisti, soprattutto pittori, scultori, teatranti. Sono immensamente attratta da loro perché la nonna era una pittrice e sono cresciuta sui suoi passi. Vorrei frequentare un cantautore (adesso Brunori) e uno scrittore (per esempio Pennac o Erri de Luca)

Cosa vuol dire per te 8 marzo?

Per me 8 marzo vuol dire il giorno del mio compleanno e della festa della donna 8 marzo vuol dire sentire che sono donna tutti i giorni e sentire che è importante esserlo in tutte le sue accezioni: accogliente empatica dolce decisa coraggiosa fragile femminile resiliente materna. 8 marzo vuol dire ricordare a tutti il rispetto per le donne. 8 marzo è insegnare alle mie alunne ad essere delle “belle” donne dentro.

Partecipare all’8 marzo è importante spiegando perché si festeggia ed essere consapevoli di questo. Non ho mai partecipato a eventi o cene o spettacoli beceri solo per donne. Amo festeggiare anche con i miei amici uomini. Amo festeggiare la festa tutti insieme.

Hai un moto o frase che porti con te?

“se una cosa è degna di essere fatta, falla con tutto il tuo cuore”
Budda

“sii sempre gentile con le persone. Ognuna può avere dentro di se un dolore, una difficoltà ma cose belle da darti”.

 

 

 

“Si può imparare a togliersi i diffetti.”

 

 

Guardarsi attraverso occhi diversi dai propri riserva spesso sorprese interessanti.
Puoi arricchire l’intervista con dediche, aneddoti, brevi descrizioni di Barbara.
Scrivi a: segniconcreti@gmail.com

 

 

Scopri di più sulla campagna: