logo

Ballare di architettura – #RadioConcreta

Di Federico Spadini

Ora che sono alla fine della settimana lo posso dire… Non è stato per niente facile partecipare a #RadioConcreta! Già da subito mi sono ritrovato in una situazione d’incapacità nello scegliere i pezzi della mia personale playlist. Un po’ perché avrei voluto scegliere le canzoni in assoluto più significative per me, un po’ perché semplicemente non mi venivano in mente! Ce ne sono così tante, e soprattutto me ne piacciono così tante, che poi alla fine non riuscivo a pensarne nessuna.

E dopo la scelta dei brani, le difficoltà non sono finite, perché devo scrivere anche questo blog in cui racconto la mia playlist. Questo compito è forse ancora più difficile, perché il mio rapporto con la musica è molto di pancia e cuore e poco di testa, o meglio, anche quando è di testa, ho sempre in mente questa frase: “Scrivere di musica è come ballare di architettura”. Non sono sicuro di chi sia l’autore, moltissimi la attribuiscono a Frank Zappa, e sul web se e trovano versioni leggermente differenti ma uguali nella sostanza. Che significa vi chiederete voi? Credo che se ne possano trovare diversi significati, ma per me la cosa chiara è questa: della musica non si scrive, la musica si ascolta, suona, balla… scrivere di musica è insensato così come ballare di architettura. Ovviamente è una visione estrema, ma quello che io sento in questa frase è un invito a vivere la musica, a viverla per davvero e in tutta la sua pienezza, senza preoccuparsi di doverla classificare, recensire, in qualche modo giustificare.

Ecco! È così che voglio vedere la mia playlist, voglio pensare solo alle canzoni e non al senso per cui le ho scelte, non le voglio giustificare. Ovviamente sono canzoni che amo, in modi e gradi diversi, anche se molte non sono le mie canzoni preferite, né sono dei miei artisti preferiti. Sono canzoni che semplicemente mi hanno colpito, tanti anni fa o anche solo molto di recente, e che forse, in maniera molto parziale e caotica, possono raccontare qualcosa di me. Non c’è bisogno di capire i testi o di analizzare le melodie, basti sapere che sono canzoni che mi piacciono, e in quello che ci piace esprimiamo noi stessi.

Ora basta scrivere, è tempo di ascoltare, suonare e ballare… La settimana sarà pur stata difficile, ma devo dire che è stato molto divertente e appassionante essere il vostro deejay per una settimana. E allora, grazie per avermi ospitato sulle frequenze di #RadioConcreta e grazie a tutti gli ascoltatori!

Federico

 

Domenica 15 maggio

 Comunque sia andata la vostra settimana, questo è il giusto epilogo (consigliato l’ascolto di domenica mattina): Emerson, Lake and Palmer – Are You Ready Eddy? Grazie per la settimana insieme!

 

Sabato 14 maggio

È il weekend, è tempo di buonumore, e questa canzone per me è buonumore Emoticon smile Fleet Foxes – White Winter Hymnal.
‪#‎RadioConcreta‬ ‪#‎Buongiorno‬ ‪#‎BuenosDias‬ ‪#‎GoodMorning‬ ‪#‎FleetFoxes‬ ‪#‎WhiteWinterHymnal‬ ‪#‎SegniConcreti‬

 

Venerdì 13 maggio

Una scoperta molto interessante, per rispondere a chi si chiede cosa c’è di buono in Italia: Colapesce – Maria Maddalena. Il venerdì è proprio il giorno adatto per questa canzone…
‪#‎RadioConcreta‬ ‪#‎Buongiorno‬ ‪#‎BuenosDias‬ ‪#‎GoodMorning‬ ‪#‎Colapesce‬ ‪#‎MariaMaddalena‬ ‪#‎AntonelloVenditi‬ ‪#‎SegniConcreti‬

 

Giovedì 12 maggio

Esattamente al centro della settimana serve qualcosa di sorprendente: Moondog – Lament 1 (Bird’s Lament). Buona scoperta!
‪#‎Moondog‬ ‪#‎BirdsLament‬ ‪#‎RadioConcreta‬ ‪#‎Buongiorno‬ ‪#‎BuenosDias‬ ‪#‎GoodMorning‬ ‪#‎SegniConcreti‬

 

Mercoledì 11 maggio

Un mercoledì da diva… Maria Callas – Casta Diva.
‪#‎RadioConcreta‬ ‪#‎MariaCallas‬ ‪#‎CastaDiva‬ ‪#‎Buongiorno‬ ‪#‎BuenosDias‬ ‪#‎GoodMorning‬ ‪#‎SegniConcreti‬

 

Martedì 10 maggio

Fra qualche giorno il Giro d’Italia passa ad Arezzo, e allora: Paolo Conte – Bartali.
‪#‎RadioConcreta‬ ‪#‎Buongiorno‬ ‪#‎BuenosDias‬ ‪#‎GoodMorning‬ ‪#‎PaoloConte‬ ‪#‎Bartali‬ ‪#‎SegniConcreti‬

 

Lunedì 9 maggio

È davvero un piacere iniziare la settimana con ‪#‎RadioConcreta‬, perciò dobbiamo iniziare con qualcosa di molto piacevole. E questa secondo me lo è! George Harrison – My Sweet Lord. Buona settimana e buon ascolto!
Federico.
‪#‎GeorgeHarrison‬ ‪#‎MySweet‬ ‪#‎Buongiorno‬ ‪#‎BuenosDias‬ ‪#‎GoodMorning‬ ‪#‎SegniConcreti‬